Il tableau de mariage tra tradizione e innovazione

Per aiutare gli ospiti a trovare il proprio posto durante il ricevimento, corre loro in aiuto l’ormai rinomato tableau de mariage, uno o più tabelloni (di varie forme e dimensione) che hanno il compito di indicare il tavolo a cui accomodarsi; una sorta di mappa della sala del ricevimento che farà capire ai vostri invitati dove dovranno posizionarsi e con chi condivideranno il proprio tavolo

Immancabile, soprattutto se gli ospiti sono tanti, il tableau va generalmente posizionato all’ingresso della sala dove si svolgerà il ricevimento, oppure nella zona dell’aperitivo, in maniera piuttosto visibile e di facile consultazione.

Non ci sono regole precise per creare il tableau perfetto, basterà seguire alcuni piccoli accorgimenti come:

Comunicare al catering l’organizzazione dei tavoli almeno 15 giorni prima del gran giorno.
Mettere allo stesso tavolo le famiglie con bambini e le coppie che già si conoscono in modo da non farle sentire isolate.
Per quanto possibile, cercare di mettere assieme tutti i single (si sa, i matrimoni sono sempre delle ottime occasioni per fare nuovi incontri!)

Oltre ad essere fondamentale per gli ospiti, il tableau, può diventare un elemento decorativo e dare a tutto l’evento un tocco di originalità in più.

Certo ci si può veramente sbizzarrire e trovare l’idea che lasci di stucco i nostri ospiti, ma attenzione a non esagerare: prima di tutto il tableau deve essere comprensibile e far sì che tutti i partecipanti trovino velocemente il loro posto (e senza equivoci).

Ecco un po’ di idee che abbiamo raccolto in giro per la rete, tra siti e blog di settore (citiamo la fonte nella didascalia di ogni foto).

Cornici. Credits by Zankyou
Calligrafico, su lavagna. Da Matrimonio.com
Stile "botanico - shabby". Da "Sposi magazine".
A specchio. Foto da Matrimonio.com
Arboreo. Foto da Wedding Wonderland
Mappamondo. Foto da Eventtonic
Per provare i nostri servizi o chiederci un preventivo contattaci , troveremo la soluzione su misura per le tue esigenze!